closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Roberto Peci, una storia di provincia

Il rapimento, il processo. Quarant’anni fa il sequestro, e l’omicidio, del fratello di Patrizio, primo pentito della storia delle Brigate Rosse, che sconvolse San Benedetto del Tronto

Roberto Peci

Roberto Peci

In famiglia ricordano quegli anni come un periodo nervoso e a tratti straniante. «La sera, se uscivamo, al ritorno lui faceva il giro di tutti i pianerottoli del palazzo con la pistola in pugno per essere sicuro che nessuno fosse lì per un agguato», ricorda Loreta, che oggi ha novant'anni. Lui era Mario Mandrelli, suo marito, per un trentennio capo della procura di Ascoli, l'’omo che indagò e riuscì ad ottenere pesanti condanne per i responsabili del sequestro e dell’omicidio di Roberto Peci, il fratello di Patrizio, il primo pentito della storia delle Brigate Rosse. IL PIANO di Giovanni Senzani,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.