closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Robert Mitchum, ritratto irriverente di un bastardo d’altri tempi

Venezia 75. Presentato fuori concorso il documentario di Bruce Weber sul divo hollywoodiano: «Nice girl don't stay for Breakfast»

Robert Mitchum in «Nice girl don't stay for Breakfast»

Robert Mitchum in «Nice girl don't stay for Breakfast»

Quasi indecifrabile nel frastornante programma del Lido c’è un titolo apparentemente enigmatico: Nice Girl Don’t Stay for Breakfast regia di Bruce Weber. In realtà, dietro il titolo delle brave ragazze che non si fermano sino all’ora di colazione si cela una canzone di Julie London che dà il titolo al documentario sul bad boy per eccellenza di Hollywood: Robert Mitchum. Oltre cento pellicole all’attivo, ma lui non si è mai sentito attore, compariva nei film perché era meglio che lavorare, poche parole e molte sigarette, una sola moglie, Dorothy, e molte scappatelle. Duro per eccellenza, ma in privato poeta, amante...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.