closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Riyadh mette sotto assedio Doha

Medio Oriente in fiamme. Pugno di ferro dell'Arabia saudita e dei i suoi alleati contro il Qatar. Interrotte le relazioni diplomatiche ed economiche, sospesi i collegamenti aerei. Chiusa l'unica frontiera terrestre dell'emirato accusato di infedeltà alla lotta all'Iran e di sponsorizzare i Fratelli musulmani

In Medio Oriente tremano equilibri consolidati da anni. Arabia Saudita, Egitto, Emirati e Bahrein ieri hanno rotto le relazioni diplomatiche con Doha aggravando la crisi esplosa dopo la visita di Trump a Riyadh e innescata da presunte dichiarazioni amichevoli verso l'Iran e offensive nei confronti della dinastia Saud fatte dall'emiro del Qatar, lo sceicco Tamim. Frasi smentite con forza da Doha che le ha attribuite ad un attacco di hacker. L'Arabia saudita e i suoi alleati hanno deciso una volta e per tutte di punire quella che descrivono come la «mancanza di fedeltà del Qatar al fronte anti-Iran» da parte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.