closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Rivolta a Christmas Island

Australia. Si ribella la prigione degli immigrati. Mentre nel Paese cresce la destra anti-islamica. Qui e nel Pacifico Camberra ha costruito fortezze per richiedenti asilo e profughi

Christmas Island, Australia, il centro di detenzione per migranti

Christmas Island, Australia, il centro di detenzione per migranti

A scorrere le immagini diffuse dalle maggiori emittenti televisive internazionali è davvero difficile credere che quanti sono reclusi nel centro di detenzione dell’isola Christmas possano rappresentare una qualche minaccia per la società australiana. Eppure in questa lingua di terra sperduta in mezzo all’Oceano Pacifico e distante più di 1600 chilometri dalle coste dell’Australia, ma poche centinaia da quelle dell’isola indonesiana di Java, le autorità di Camberra hanno costruito una delle molte prigioni nelle quali sono costretti migliaia di richiedenti asilo e di migranti considerati in posizione irregolare. Donne, uomini e anche molti bambini tenuti lontano dal territorio australiano e reclusi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi