closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Riveder le stelle

Rassegne. Un testo inedito del geografo italiano per introdurre il tema della quinta edizione del Festival dei Sensi, che si svolgerà fino a domenica in Puglia

Italo Rota,

Italo Rota, "schizzi per astronave"

Per Walter Benjamin le stelle rappresentavano la «crittografia della merce», però fece dell’idea di costellazione una delle mosse decisive del suo pensiero. Come dire che anche per quest’ultimo valeva quel che nel Corpus Hermeticum valeva per l’intero Egitto: era la copia del cielo. In realtà senza il Cielo non soltanto non vi sarebbe stato Walter Benjamin ma nemmeno vi sarebbe stata l’intera Terra, come spiega nel settimo secolo prima di Cristo Ferecide di Siro, uno di quelli che Colli chiamava i «sapienti greci», filosofi prima di Platone cioè della filosofia, e che all’inizio dell’era volgare Strabone chiamava semplicemente geografi, inventori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi