closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Riva sfacciati: Taranto non ci può processare

Taranto. I legali dell'azienda chiedono il trasferimento della sede di giudizio. "In città il tema è troppo sentito". Oggi la decisione del governo sul dopo-Bondi

La mossa era attesa da tempo in città. Ieri mattina gli avvocati del gruppo Riva hanno depositato nella cancelleria della Procura di Taranto, l’istanza di trasferimento in altra sede del processo per l’inchiesta giudiziaria «Ambiente svenduto», che inizierà il 19 giugno prossimo, data in cui è stata fissata l’udienza preliminare. Quel giorno il giudice dell’udienza preliminare Wilma Gilli prenderà atto dell’istanza, per poi trasmetterla alla Corte di Cassazione a cui spetta la decisione finale, apponendo eventuali osservazioni. Il Gup potrà inoltre decidere se sospendere l’udienza preliminare o se proseguire in attesa del giudizio della Cassazione. Nel caso in cui la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi