closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Rinazionalizzare le pensioni conviene

Effetti collaterali . Dopo Argentina e Ungheria anche la Polonia si riprende gli investimenti pubblici dei fondi pensioni privati. E riduce il suo debito di 37 miliardi di dollari, pari all'8% del Pil

Non c’è due senza tre. Dopo Argentina e Ungheria anche la Polonia governata da un liberista ha rinazionalizzato il sistema pensionistico. Il governo di Varsavia ha obbligato i fondi pensione a trasferire forzatamente gli investimenti in titoli di stato del valore di 37 miliardi di dollari nelle mani del Tesoro, diminuendo di botto il debito pubblico di un valore pari all’8% del Pil. Con la debacle del sistema cileno di qualche anno fa - che però è una storia un po’ diversa - la disfatta dell’offensiva contro la previdenza pubblica guidata una ventina d’anni fa dalla World Bank è completa....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi