closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Rigore e radicalità, elisir di lunga vita

#ilmanifesto50. A me il nome Lotta Continua non piaceva affatto. Il manifesto, era perfetto per sobrietà, rigore, eleganza

Luigi Manconi

Luigi Manconi

In quegli anni lontani, parlo dei primi ‘70, provavo una sottile invidia per il manifesto (in queste righe utilizzerò sempre questo nome per indicare sia il gruppo dei «padri costituenti», sia il quotidiano). Ero un militante di Lotta continua e i rapporti tra le due organizzazioni erano tutt’altro che sereni. Eppure, per lungo tempo, avvertii quel sentimento di attrazione/rifiuto che, dell’invidia, costituisce la sostanza più intima. D’altra parte, come autorevolmente detto da Rina Gagliardi, la medesima sensazione veniva vissuta da molti militanti del manifesto nei confronti di Lc e del suo spirito ribelle e libertario. E, non a caso, fu...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.