closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Rifugiati e alluvionati, Dakhla è in ginocchio

L'emergenza umanitaria. Raso al suolo il 90% delle case e 4 mila famiglie hanno perso tutto. A rilento la ricostruzione

Gli effetti delle piogge torrenziali a Dakhla

Gli effetti delle piogge torrenziali a Dakhla

«Casa mia si è sciolta come cioccolato». Taleb indica le macerie di quella che, fino a un paio di mesi fa era la dimora della sua famiglia. Quattordici giorni di piogge torrenziali, lo scorso ottobre, gliel’hanno portata via, assieme al bestiame. «Ci siamo rifugiati sulle dune più alte, avevamo paura di annegare» racconta, allineando i mattoni di fango per farli asciugare al sole. Ora dorme in una jaima, la tradizionale tenda dei nomadi del deserto. Si calcola che su una popolazione complessiva di 160 mila rifugiati, almeno 25 mila siano coloro che si trovano nelle condizioni di Taleb. «La wilaya...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.