closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Riforme, Renzi in pressing

Senato. In commissione si vota. Il premier: «Settimana chiave». Vedrà Fi, M5S. Il fronte dei contrari chiede un confronto con tutti i gruppi. Ma potrebbe vedere anche Berlusconi e dissidenti pd

Matteo Renzi, segretario del Pd e presidente del consiglio

Matteo Renzi, segretario del Pd e presidente del consiglio

Attenzione: «Questa è la settimana chiave per le riforme». Lo ha detto ieri Matteo Renzi ai fedelissimi e nessuno è stato così poco cortese da segnalargli che identica frase aveva pronunciato giusto sabato scorso e in un paio di occasioni precedenti. Particolari. L’importante è che il turboriformatore ha in programma incontri con tutti per la settimane entrante, Forza Italia, Movimento 5 Stelle, persino, bontà sua, con i senatori dissidenti del suo partito. Fosse solo la girandola di incontri, i prossimi sette giorni sarebbero tanto decisivi quanto i precedenti. Però domani la commissione Affari costituzionali del Senato inizia a votare gli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi