closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Riforme, le ragioni dei resistenti

Senato. Riunito il quartier generale delle truppe che contrastano il disegno di legge governativo. Pochi senatori e molti costituzionalisti. Chiti: Napolitano avrebbe dovuto raccomandare il rispetto delle procedure

L'aula del senato della Repubblica

L'aula del senato della Repubblica

«Io non ho mai chiesto al presidente della Repubblica di intervenire. Ma visto che ha deciso di farlo, mi sarei aspettato da lui un forte richiamo al rispetto delle procedure». Invece Giorgio Napolitano non ha detto quello che desiderava il senatore Vannino Chiti, diventato nelle ultime settimane il portavoce dei (non tanti) senatori che si oppongono alla riforma costituzionale del governo. Il capo dello stato non ha eccepito sui tempi contingentati, sul fatto che gli emendamenti dei relatori siano stati esplicitamente «vistati» dal governo ignorando persino le forme dell’autonomia parlamentare. Al contrario, Napolitano ha fischiato la fine della partita. Ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.