closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Riforme, il governo non ha i numeri

Stallo. Il cosiddetto "Modello francese" non ha i voti in commissione. Per il nuovo senato renziani costretti a cercare una mediazione con Berlusconi. Intanto prendono tempo

«Il nodo è la composizione del senato». Siamo sempre lì, alle prime critiche che la proposta di riforma costituzionale del governo aveva ricevuto, ormai quasi tre mesi fa. E non sono serviti gli ultimatum, né la raffica di soluzioni alternative alla semplice elezione diretta dei senatori sostenute dal governo (nomina di diritto, libertà alle regioni di scegliere il proprio sistema). L’ultima è il cosiddetto «modello francese», che di francese ha poco o nulla, e che per i renziani ha retto come soluzione di mediazione appena qualche giorno. Fino a che Forza Italia l’ha bocciata. Il governo, che non rinuncia al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi