closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Riforme, cambiare anche l’art.81

Non solo senato. L'obbligo del pareggio di bilancio in Costituzione, introdotto due anni fa dalle larghe intese, non piace più. Un appello dei parlamentari Pd cerca di allargare il campo delle riforme renziane. Che sono ferme in attesa di un nuovo faccia a faccia tra il premier e Berlusconi

L'aula del senato della Repubblica

L'aula del senato della Repubblica

La legge, che ha poco più di due anni di vita, era stata sostenuta con entusiasmo da tutti i partiti delle larghe intese; adesso è difficile trovare qualcuno che la difenda. Tra i critici c’è un bel gruppo di parlamentari Pd, alcuni dei quali pure allora (governo Monti) votarono sì, e adesso vogliono tornare indietro. La legge è la legge costituzionale che dall’aprile del 2012 ha introdotto l’obbligo di pareggio di bilancio in costituzione. I parlamentari democratici Fassina, D’Attorre, Gotor, Tocci, Chiti, Cuperlo, Civati, Broglia, Guerra e Giorgis hanno firmato ieri una nota congiunta per chiedere ai senatori che si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.