closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Riforma della giustizia. Renzi: «Due mesi di discussione astratta su 12 punti»

«Per due mesi vogliamo discutere della giustizia in modo non ideologico. Sono 20 anni che sulla giustizia si litiga senza discutere. Cambiamo metodo. Sarà una discussione la più filosofica, concettuale e astratta prima di approvare la riforma, per coinvolgere l'Italia su questo tema». Matteo Renzi annuncia così, concludendo in serata il consiglio dei ministri, il pacchetto di riforme del sistema Giustizia che si poggia «su 12 punti». Il premier parla a braccio, come aveva fatto Orlando durante il Cdm. E snocciola gli obiettivi: dimezzamento dei processi arretrati che intasano le aule di tribunale, un processo civile che dura un anno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi