closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Riforma carceri, Orlando chiede al governo di procedere da solo

Il ministro di Giustizia Andrea Orlando

Il ministro di Giustizia Andrea Orlando

Il tempo a disposizione delle Commissioni speciali è ampiamente scaduto. Ora il governo può procedere autonomamente al varo definitivo del primo decreto attuativo della riforma dell’ordinamento penitenziario, quello sulle misure alternative, che attende solo l’ultimo step, trasmesso al Parlamento il 20 marzo scorso. A sottolinearlo, chiedendo al premier Paolo Gentiloni di procedere senza ulteriore attesa, come prescrive la legge 103 (art.1, comma 83), è stato ieri lo stesso Guardasigilli Andrea Orlando che durante il Consiglio dei ministri ha motivato l’urgenza ricordando che le carceri sono di nuovo sovraffollate, con il rischio di un’altra condanna Cedu, ma anche di favorire, secondo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.