closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Rifiuti della modernità

Cisgiordania. Nelle comunità palestinesi a sud di Hebron, i roghi tossici di materiali tecnologici sono diventati l'unica fonte di reddito. Ma si paga in vite umane: tra bambini e adulti il tasso di tumori è altissimo

Non si lamenta Bassma Sweti, 51 anni e madre di sei figli. Lavora a Beit Awwa, a sud di Hebron, e nei villaggi circostanti.  Ha un’attività che da queste parti, dove i matrimoni sono frequenti soprattutto in primavera, è abbastanza redditizia. Filma le donne alle feste di nozze. Nelle comunità palestinesi più tradizionali uomini e donne ai matrimoni si accomodano in sale separate e sono molto richieste le fotografe che si occupano solo delle invitate. «Ho raggiunto la tranquillità economica» ci dice Bassma rispondendo alle nostre domande sulla situazione a Beit Awwa e nei vicini villaggi di Idhna e Beit...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.