closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Riecco gli aiuti Usa all’Egitto

Egitto. «Diffusione di notizie false»: 7 anni ai reporter di Al Jazeera. 78 ergastoli ai Fratelli musulmani

Giornalista di Al Jazeera dietro le sbarre a Il Cairo

Giornalista di Al Jazeera dietro le sbarre a Il Cairo

Abbiamo atteso il verdetto contro i giornalisti di Al Jazeera tra la polvere della prigione di Torah, nella periferia del Cairo. L’australiano Peter Greste, l’egiziano-canadese Mohammed Fahmi sono stati condannati a sette anni di carcere, Baher Mohammed a dieci. I reporter sono accusati di aver diffuso «notizie false» e aver rappresentato l’Egitto in uno stato di «guerra civile». Le accuse generiche che sono state mosse durante il processo riguardano la copertura degli eventi del sit-in islamista di Rabaa al Adaweya, nell’agosto scorso al Cairo. Ad attendere il verdetto c’era anche Abdallah El Shamy, giovane giornalista della tv qatariota, rilasciato per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi