closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Ricerca su embrioni, la Consulta rinvia la palla al parlamento

Fecondazione assistita. La Corte costituzionale: «Sul divieto imposto dalla legge 40 decida il legislatore». Inascoltato l’appello di Elena Cattaneo. L’associazione Coscioni lancia una petizione al Parlamento, in attesa di una nuova ordinanza del tribunale di Cagliari, e annuncia: «Non è escluso il ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo»

Questa volta la Corte costituzionale ha preferito non entrare nel merito, rinviando al legislatore la decisione da prendere. E nel frattempo i ricercatori italiani dovranno continuare a importare dall’estero le staminali embrionali necessarie per proseguire i loro studi scientifici, come accade attualmente. I giudici della Consulta infatti ieri hanno dichiarato inammissibile la questione di legittimità sollevata dal tribunale di Firenze in seguito al ricorso presentato da una coppia, lasciando così in vigore il divieto, imposto dalla legge 40, di donare alla ricerca gli embrioni non idonei per una gravidanza. Si tratta di cellule non impiantabili perché portatrici di una patologia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.