closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Ribelli di cartapesta nella città dei Sassi

Integrazione vera. Due artisti locali e un gruppo di rifugiati africani raccontano i braccianti-schiavi di Rosarno con una tecnica artistica tipica di Matera. «La rivolta delle arance», una installazione politica

L’installazione «La rivolta delle arance» inaugurerà i battenti il 24 a Matera

L’installazione «La rivolta delle arance» inaugurerà i battenti il 24 a Matera

Da quasi tre mesi, a Matera, si sperimenta un percorso d’integrazione dei rifugiati molto particolare. Tutto comincia dalla cartapesta, tecnica artistica con una lunga tradizione nella città della Basilicata. Il senso del progetto «La Rivolta delle Arance» sta tutto qui. Nel tentativo di raccontare storie drammatiche di migrazione, diverse e al tempo stesso simili, utilizzando un linguaggio, la cartapesta appunto, che parla di Matera molto più di altri. È nata così un’iniziativa dal valore artistico, ma anche sociale e politico, nel suo pensare alla costruzione di un’identità migrante, gestita dalla Cooperativa Il Sicomoro con la collaborazione di due artisti locali,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.