closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Ribelle a Los Angeles: Haile Gerima

Intervista. In una retrospettiva al Jeu de Paume a Parigi fino al 25 aprile i film del maestro del cinema

"Bush Mama" (1979)

“Cineasta impegnato e indipendente del Terzo Mondo” Così Hailé Gerima ha sempre amato definire se stesso e il suo cinema senza confini, dalle lotte nei ghetti americani alle terre luttuose della sua Etiopia. Accolto, a partire da Hour Glass del 1971, come uno dei principali esponenti del «New Black Cinema» indipendente, si concentra fin da subito sugli effetti della violenza razziale e di classe, sulla ricostruzione di una memoria falsata dalla dominazione coloniale, sullo sradicamento della cultura africana e sul suo trapianto forzato nel mondo occidentale. Abbiamo incontrato il regista a Parigi, poco prima della masterclass con Charles Burnett a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.