closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Renzi: ora la crescita. Ma per le riforme chiede mille giorni

Europa. Informativa del premier alle camere: sull'immigrazione l'Ue sia solidale o si tenga la sua moneta

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Le aperture di Angela Merkel rispetto a un’interpretazione più flessibile del patto di stabilità si scontrano subito in casa con il partito del rigore a oltranza. Se l’altroieri la cancelliera, attraverso il suo portavoce, si era mostrata possibilista a determinate condizioni, già ieri mattina sulla Sueddeutsche Zeitung campeggiava l’altolà del presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, seguito a ruota da quello del ministro delle finanze Wolfgang Schaeuble. Come deciderà di muoversi Merkel - se effettivamente discostandosi dalla linea ribadita dalla Bundesbank, che invoca «semmai regole più severe e rigide» - lo si capirà al Consiglio europeo di domani e venerdì. Alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi