closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

“Renzi, non toccare le nostre case”

Mutui. Rivolta contro la riforma che permetterebbe alle banche di requisire l’appartamento dopo sette rate non pagate. Il «blitz» in un decreto: si salterebbero le aste, ma il debitore potrebbe incassare la differenza rispetto alla somma presa in prestito. M5S: «La scelta resti al giudice». Esposto del Codacons

Il presidente del consiglio Matteo Renzi

Il presidente del consiglio Matteo Renzi

Renzi, #semitocchilaCasa degli italiani sarà un Vietnam dentro e fuori il Parlamento». «È un "esproprio di Stato" che assegna uno strapotere impensabile alle banche». Dai Cinquestelle (l’hashtag sopra è di Luigi Di Maio) fino al Codacons - che annuncia un esposto - la rivolta contro l’ultimo "blitz" del governo non si è fatta aspettare: no alla legge che permetterebbe alle banche di requisire immediatamente e mettere in vendita la casa su cui è acceso un mutuo, senza passare dal giudice e dalle relative aste. La novità verrebbe introdotta attraverso un decreto legislativo (dlgs) attualmente in esame alla Commissione Finanze della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.