closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Renzi, la sinistra e la guerra tra poveri

Chi sta vincendo?. I ricchi sono diventati invisibili e stanno consumando lo strato intermedio dei benestanti

Semplifichiamo. Da che mondo è mondo, il mondo è dei ricchi. Oggi più che mai, grazie all’acquiescenza, se non la collaborazione, dei poveri. Da un po’ di tempo, le forze politiche che erano riuscite a persuadere i poveri a mobilitarsi, quelle che usavamo chiamare sinistra, si sono arruolate dalla parte dei ricchi. Usano qualche parola diversa per illudere ancora i poveri, ma nei fatti si comportano come i rappresentanti dei ricchi. Il tradimento è divenuto palese dacché si sono esauriti quegli esperimenti di dar vita a società che non distinguessero tra ricchi e poveri che chiamiamo comunismo. Che ha prodotto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.