closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Renzi: «La data del voto? Ai cittadini non importa». Ma Alfano cerca il Colle

Governo a precipizio. L’ex premier: salveremo le banche del Nordest. E a Padoan: la finanziaria non va sprecata. La replica: il guaio è l'incertezza

Matteo Renzi

Matteo Renzi

La data delle elezioni interessasa solo agli addetti ai lavori. Votare a settembre o a marzo, cosa cambia per i cittadini? Nulla». Per la sua ultima intervista, la prima della nuova campagna elettorale, Matteo Renzi sceglie il Sole 24 Ore, al quale regala intanto questa perla: la (sua) certezza che la data del voto sia un dettaglio «tecnico» che non interessi agli elettori, che la democrazia sia una roba da professionisti della politica, polemisti dei giornali, azzeccagarbugli. Anche a lui quella data importerebbe poco. Anzi se si voterà nel 2018 «possiamo finalmente far partire la commissione d’inchiesta sulle banche, così...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.