closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Renzi e Berlusconi scoprono l’accordo

Legge elettorale. Le difficoltà aumentano e così si girano le carte. Il leader Pd: senza convergenze non abbiamo i voti al senato. Il Cavaliere: sistema tedesco poi si può votare subito. Ma il Quirinale non vuole azzardi sulla legge di bilancio. L'avvocato Besostri presenta gli emendamenti che possono trasformare il testo Fiano "incostituzionale" in un proporzionale vero

I capogruppo di Forza Italia e Pd alla camera, Renato Brunetta ed Ettore Rosato

I capogruppo di Forza Italia e Pd alla camera, Renato Brunetta ed Ettore Rosato

Prima Renzi e poi Berlusconi si fanno più espliciti. Espongono i contorni dello scambio che stanno apparecchiando: legge elettorale proporzionale contro elezioni anticipate. Segno che il loro piano incontra più di una difficoltà. Soprattutto al Quirinale, dove già l’anno scorso si pretese lo slittamento della data del referendum costituzionale per evitare ricadute sulla sessione parlamentare di bilancio. Che comincia a metà ottobre. Sul Colle non hanno mai escluso l’ipotesi dello scioglimento anticipato. Condizionandola però all’entrata in vigore di un sistema elettorale coerente per le due camere. Votare comunque, anche senza aver risolto il problema del sistema di voto, e anche...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.