closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Renzi avvisa: «Coalizioni, dibattito assurdo. Il premier non lo scelgono i giornali»

Matteo Renzi

Matteo Renzi

«Chi va a Palazzo Chigi lo decidono i voti degli italiani, non i giornalisti e neanche le speranze dei militanti». Matteo Renzi non l’ha presa bene e non riesce a dissimulare. Da giorni i retroscena di stampa lo descrivono come un leader debole, isolato nel suo partito, accerchiato dagli ex amici. Oggetto di una manovra a tenaglia che da destra (Berlusconi) a sinistra (Orlando, Pisapia) passando per il Pd (Franceschini, Delrio) fino ai suoi fondatori (Prodi, Letta) lo vorrebbe fare capitolare di fronte alle detestate (dai lui) coalizioni. Prossimo alla sconfitta alle elezioni regionali della Sicilia. E persino alle dimissioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.