closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Renato Venturelli, sessant’anni di cinema pulp, crime, neo-noir

Pagine. «Cinema noir americano 1960-2020», Einaudi

Sul finire degli anni Sessanta la nuova stagione del noir, a cui Renato Venturelli dedica la splendida mappa «Cinema noir americano 1960-2020» edito da Einaudi (pp. 472, euro 30,00), s’inaugura con un gruppo di film – da «A sangue freddo» (Richard Brooks , 1967) a «Gangster Story» (Arthur Penn, 1967), da «Senza un attimo di tregua» (John Boorman, 1967) a «Lo strangolatore di Boston» (Richard Fleischer, 1968) – nei quali la brutalità della cronaca nera è raccontata con un linguaggio fortemente innovativo se non addirittura virtuosistico, che segna il passaggio dal classicismo hollywoodiano alla Nuova Hollywood. Se «Gangster Story» trionfa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.