closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Regeni, richiesta di processo per gli 007 egiziani

Italia/Egitto. La procura di Roma chiede il rinvio a giudizio per quattro ufficiali della National security. L’udienza preliminare forse a maggio. Il Gup dovrà prima stabilire se sia strumentale la mancata elezione di domicilio

Manifestazione in favore della «verità e giustizia per Giulio Regeni»

Manifestazione in favore della «verità e giustizia per Giulio Regeni»

Se un giorno Giulio Regeni dovesse mai ottenere giustizia, lo si dovrà soltanto al lavoro della Procura di Roma, che non ha mai mollato la presa malgrado nella sua battaglia contro i depistaggi egiziani non sia stata di certo molto supportata dalla politica italiana, né dai governi che si sono succeduti, tutti troppo compiacenti con il regime di al-Sisi. A quasi cinque anni dal rapimento e dall’omicidio del ricercatore friuliano, scomparso al Cairo nei pressi della propria abitazione il 25 gennaio 2016 e ritrovato cadavere il 3 febbraio, ieri il procuratore Michele Prestipino e il sostituto Sergio Colaiocco, responsabile del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi