closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Regeni, un omicidio politico

Egitto. Un’intervista del pm Hossam Nassar a Repubblica.it. Il ricercatore friulano scomparso dopo aver preso la metropolitana. Il Washington post: le sue ricerche scambiate per sobillatrici, pericolose per Al Sisi

Polizia egiziana

Polizia egiziana

Giulio Regeni è stato vittima di un regime di paura che ha impedito alla sua cerchia di amici e all’ambasciata italiana in Egitto di rendere pubblica la notizia della sua scomparsa la notte stessa del 25 gennaio scorso. Lo conferma una volta di più l’intervista apparsa su Repubblica del procuratore aggiunto di Giza, Hossam Nassar. Le sue parole collocano la morte del dottorando friulano il giorno prima il ritrovamento del cadavere, lo scorso 3 febbraio, quindi otto giorni dopo la sua scomparsa. L’altro elemento che emerge con chiarezza dalle rivelazioni del magistrato egiziano, braccio destro del giudice, Ahmad Nagy, titolare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.