closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Referendum: squilibrio Rai e ostacoli alle firme

Anche ieri, durante la conferenza stampa dedicata all’annunciata riforma della pubblica amministrazione, Matteo Renzi è riuscito a parlare del referendum costituzionale di ottobre come «la madre di tutte le battaglie». Eppure, sostiene ufficialmente il Pd, la campagna elettorale per il Sì e per il No «non è ancora cominciata perché il referendum non è stato ancora indetto». Una versione ufficiale e formalistica, chiaramente contraddetta dal comportamento quotidiano dello stesso partito democratico a cominciare dal suo segretario. Che però serve a giustificare il clamoroso squilibrio dell’informazione Rai sul referendum, da ieri testimoniato nei dati a disposizione della commissione di vigilanza. Ai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.