closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

«Reddito di cittadinanza», i paradossi di una misura che include escludendo

Il caso. Su 87.198 beneficiari del reddito di cittadinanza in 4 regioni del Sud verificati dai Caranieri a 4.839 sono state contestate irregolarità e atti di "azzardo morale" ricorrenti in tutti i sistemi di Workfare. Il 40% di queste persone è di origini extracomunitarie. In fondo la loro colpa è essere poveri, non risiedere in Italia da almeno 10 anni. Analisi delle conseguenze prodotte sulla vita delle persone, cittadini e non, da una misura già condizionata che sarà ristretta ancora di più dal governo Draghi

In un centro per l'impiego

In un centro per l'impiego

Giuseppe Conte e i Cinque Stelle hanno sostenuto che i 4.839 «truffatori» e «delinquenti» (su 87.198 individui in 4 regioni del Sud) che hanno compiuto «abusi» percependo irregolarmente il cosiddetto «reddito di cittadinanza» hanno dato «voce a chi sostiene di eliminare uno strumento di dignità» e hanno fatto un «torto al paese» e a chi percepisce correttamente il sussidio. Alla truffa che, stando alla legge in vigore, potrebbe portare a una condanna fino a sei anni di carcere per dichiarazioni mendaci riguardanti il lavoro nero o irregolare, è stata aggiunta un’altra accusa. Quella di fare gli interessi di chi, come...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.