closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Recovery plan in Cdm, Draghi prova a spegnere i fuochi

Il Cdm slitta nella notte. Lunga giorno di mediazioni con Bruxelles e nella maggioranza. Solo alle 21,30 il consiglio

C’è il fuoco interno ed è nutrito perché nella maggioranza di dubbi sul Pnrr che il cdm avrebbe dovuto varare ieri mattina ce ne sono parecchi. E c’è il fuoco esterno, quello di Bruxelles, che è più temibile. La speranza di riunire davvero il cdm ieri alle 10, come da agenda, era già svanita venerdì sera: impossibile, non ritenendo la Commissione europea ancora risolti i dubbi sul testo. Riguardano le 4 riforme indispensabili per l’erogazione dei 192 mld del Recovery, ai quali il governo ne aggiunge altri 30 in deficit. Qualche domanda sulla riforma della concorrenza, perché le regole sui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi