closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Realismo magico tra i Maya del Guatemala

Intervista. Jayro Bustamante, nel mio «Vulcano» un mondo dimenticato. Il regista racconta la storia del suo film, rivelazione alla scorsa Berlinale, e in questi giorni nelle nostre sale

Ixcanul, il vulcano, divide il mondo arcaico dei Maya Cakchiquel dal sogno americano, delle villette con giardino e del lavoro per se stessi invece che nelle piantagioni di caffè dei padroni che si arricchiscono alle loro spalle. Quasi ignorando che tra loro e gli Stati Uniti c'è tutto il Messico, gli indios guatemaltechi protagonisti di Ixcanul di Jayro Bustamante vedono il vulcano attivo che sovrasta le loro terre come il limite ultimo oltre il quale c'è un mondo moderno e pieno di possibilità. O almeno così pensa Maria, la giovane protagonista, che vuole fuggire con il ragazzo di cui è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.