closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Razzismo, per Salvini non c’è allarme: me lo dice la polizia

Dopo l'annuncio della missione Onu. Il ministro dell'interno attacca le Nazioni unite e minaccia di tagliare i fondi, in accordo con Trump. "In Italia tutto bene", assicura, ma il conteggio delle aggressioni ai migranti ispirate dall'odio lo smentisce

Matteo Salvini stringe la mano a Luca Traini, la foto è del 2015, in seguito il candidato della Lega alle elezioni comunali del 2017 è stato autore di un raid razzista armato a Macerata quest'anno

Matteo Salvini stringe la mano a Luca Traini, la foto è del 2015, in seguito il candidato della Lega alle elezioni comunali del 2017 è stato autore di un raid razzista armato a Macerata quest'anno

«Vorranno venire a mangiare bene, a stare in qualche bell’albero a Roma», è questo il commento del ministro dell’interno italiano alla notizia che l’alto commissario dell’Onu per i diritti umani ha intenzione di mandare i suoi ispettori nel nostro paese per valutare l’incremento degli atti di razzismo. Per Salvini «non esiste alcun allarme razzismo o persecuzione in Italia». Lo aveva del resto già sostenuto durante le giornate di luglio e agosto, quando le cronache riferivano quotidiane aggressioni razziste. Così ieri il ministro ha assicurato che «le forze dell’ordine smentiscono che ci sia un allarme razzismo», immaginando di chiudere il caso....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi