closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Raymond Duchamp-Villon, cubista intellettuale

Speciale "Alias-D": l'avventura dei Duchamp. Raymond Duchamp-Villon, un profilo critico nel centenario della morte. Vittima della Grande guerra, lasciò tronca la sua sensazionale ricerca di padronanza intellettuale, di unità plastica e potenza, a incastro di volumi e energie

Raymond Duchamp-Villon,

Raymond Duchamp-Villon, "Le Grand Cheval", 1914, fusione 1955, Parigi, Centre Georges Pompidou, Musée national d’art moderne

Vittima della follia di guerra, Pierre-Maurice-Raymond Duchamp (solo nel 1900 adottata lo pseudonimo di Duchamp-Villon) è tra i primi artisti a porsi il problema di una scultura cubista. In poco più di dieci anni e senza alcuna formazione accademica alle spalle, nello stile riprende Rodin, si volge al lascito di Gauguin e di Cézanne. Guarda a Maillol e interpreta la forma semplice di Brancusi, mutua la sintesi plastica di Matisse. Studia Picasso e il cubismo ortodosso per un uso consapevole di schemi analitici che abilmente interpreta nelle sue opere. Infanzia a Blainville-Crevon, poi Rouen, dove dal 1886 frequenta le lezioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.