closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Raskolnikov e l’Ibm

Alla fine Putin sarà contento due volte, per la dichiarazione di Conte sulle sanzioni e per la citazione insieme di Dostojevskij e di Pushkin, anzi del testo del primo che commemora nel 1880 il secondo. Fatta dal neo-presidente del Consiglio, pare di capire, per trovare radicamento passional-teorico al suo «populismo». Nella Russia novecentesca. Quando i narodniki oppositori dello strapotere degli zar si sentivano - ecco il richiamo di Pushkin - «stranieri in patria». Con la figura letteraria più radicale di tutti: il protagonista di «Delitto e castigo», lo studente povero, già senza «reddito di cittadinanza», Raskolnikov. Arriva al delitto e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.