closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Amnesty: morti da boia in calo negli Usa, non in Cina

Pena capitale. Diminuiscono le condanne a morte eseguite nel mondo nel 2016

L’anno scorso ancora 1.032 persone sono state messe a morte in 23 paesi nel mondo ma concentrate in Cina, Iran, Arabia Saudita, Iran e Pakistan. La denuncia arriva da Amnesty International nel rapporto pubblicato ieri. La Cina rimane il maggior «boia» al mondo, ma i dati, classificati come segreto di Stato, sono poco attendibili. Centinaia di casi documentati di pena di morte, in Cina non sono presenti nel registro giudiziario online. Amnesty ha potuto accertare da fonti pubbliche cinesi che tra il 2014 e il 2016 sono state eseguite almeno 931 condanne a morte, solo 85 delle quali riportate nel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.