closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Rap, un’opera d’arte

Storie/«Once upon a Time in Shaolin» del Wu-Tang, il disco più raro del mondo. Acquistato per 2 milioni di dollari da un affarista di origini albanesi, l’album del Clan resta un mistero per tutti

Un album rap unico al mondo, un imprenditore senza scrupoli finito in carcere, due milioni di dollari, uno scontro tra la musica della strada e il lato più oscuro di Big Pharma, un pugno di canzoni smarrite. Gli ingredienti che compongono la storia di Once upon a Time in Shaolin, album inciso dalla formazione hip hop Wu-Tang Clan nel corso di sei anni e pubblicato nel 2015, sono degni di un thriller surreale. Non per nulla Netflix ha annunciato di recente che è in lavorazione un film che racconta questa incredibile vicenda, un progetto a cui secondo alcune fonti sarebbero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi