closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Rap, un’opera d’arte

Storie/«Once upon a Time in Shaolin» del Wu-Tang, il disco più raro del mondo. Acquistato per 2 milioni di dollari da un affarista di origini albanesi, l’album del Clan resta un mistero per tutti

Un album rap unico al mondo, un imprenditore senza scrupoli finito in carcere, due milioni di dollari, uno scontro tra la musica della strada e il lato più oscuro di Big Pharma, un pugno di canzoni smarrite. Gli ingredienti che compongono la storia di Once upon a Time in Shaolin, album inciso dalla formazione hip hop Wu-Tang Clan nel corso di sei anni e pubblicato nel 2015, sono degni di un thriller surreale. Non per nulla Netflix ha annunciato di recente che è in lavorazione un film che racconta questa incredibile vicenda, un progetto a cui secondo alcune fonti sarebbero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.