closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ramadan, troppo lungo il digiuno per i musulmani d’Europa

Religione. A partire da questo week end milioni di musulmani di tutto il mondo si asterranno dal consumare cibi e bevande dall'alba al tramonto, un intervallo di tempo troppo lungo per i fedeli che vivono in Europa. La questione divide il mondo religioso che si sta interrogando sulla possibilità di anticipare la fine del digiuno in alcuni paesi. Il caso dei giocatori dell'Algeria che ai mondiali "rischiano" di qualificarsi agli ottavi di finale

Troppo tempo con lo stomaco vuoto, non va bene. Per dirimere l’annosa questione il mondo musulmano prima o poi dovrà organizzare una conferenza mondiale con imam, psicologi, medici e astronomi. Nel frattempo anche questa volta, a due giorni dall’inizio del digiuno previsto per il mese di Ramadan, centinaia di milioni di musulmani di tutto il mondo sono al centro di una controversia che coinvolge non solo chi si prepara ad adempiere al quarto pilastro dell’Islam ma anche chi gioca a calcio o si trastulla con i social network, due ambiti meno sofisticati. A partire da sabato i musulmani si asterranno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.