closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Rai, i sindacati su è giù dal cavallo

Viale Mazzini. L’Usigrai: niente sciopero, ma subito la riforma. La Cgil: il governo taglia, ma non i privilegi

L’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, dopo le assemblee di giovedì ufficializza il dietrofront sullo sciopero dell’11 giugno, che da subito non aveva suscitato entusiasmo nelle redazioni. Il Pd in coro plaude alla decisione, «una scelta saggia», dice la ministra delle riforme Maria Elena Boschi, mentre il sottosegretario alle comunicazioni Antonio Giacomelli giudica ormai «superata» la questione del «contributo» chiesto alla tv pubblica, i 150 milioni che il governo tratterrà sul canone del 2014. Ma i tagli restano (sono nel decreto Irpef che dovrà essere approvato dalla camera) e anche lo sciopero, seppure senza più la partecipazione dei giornalisti. Che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi