closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Raffaele Lorusso (Fnsi): «Fermiamo lo sfruttamento dei rider dell’informazione»

Primo Maggio. Intervista al segretario dellaFederazione nazionale della stampa italiana (Fnsi) Raffaele Lorusso: "La digitalizzazione va contrattata. È inaccettabile che i giornalisti assunti siano sostituiti da colleghi precari che lavorano a cottimo e con i co.co.co"

 Raffaele Lorusso, segretario dellaFederazione nazionale della stampa italiana (Fnsi)

Raffaele Lorusso, segretario dellaFederazione nazionale della stampa italiana (Fnsi)

«Va posto una volta per tutte un argine alla proliferazione dei rider dell’informazione- afferma Raffaele Lorusso, segretario della Federazione nazionale della stampa Italiana (Fnsi) - Nel mondo del giornalismo ci sono colleghi che si trovano nella stessa condizione dei ciclo-fattorini e lavorano a cottimo e con i contratti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.). Sta venendo meno la dignità del lavoro e con essa la dignità delle persone. In questo settore ci sono diseguaglianze inaccettabili. E per chi ancora sostiene che questo non è vero lo invito a leggere l’ultimo bilancio dell’ente di previdenza dei giornalisti, l’Inpgi. Questa politica ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi