closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Radici dell’arte, racconti della nonna cubana

Mostre. Nell’antica Sala delle Volte dell’azienda vinicola Tenuta Casenuove in Località S. Martino in Cecione a Greve in Chianti, l'installazione dell'artista cubana Susana Pilar Delahante Matienzo, «Lo que contaba la abuela» (2017),

Se la «memoria è uno specchio che mente in modo scandaloso», come scriveva Julio Cortázar, è altrettanto vero che proprio lo specchio è l’oggetto a cui, nella negoziazione di presente/passato/futuro, si demanda l’azione del riflettere il frammento di tempo che congela il ricordo come pure l’affermazione del sé, la prova di esistenza o l’attimo di pura vanità. Per Susana Pilar Delahante Matienzo (L’Avana 1984) che lo aveva usato anche per la performance A la historia se le mira de frente, nella serie Lo que contaba la abuela (2017) - in associazione con i grandi lightbox di foto dell’album di famiglia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.