closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Rackete risponde ai pm di Agrigento: «Ho agito nel rispetto delle regole»

Dopo tre ore e mezza d’interrogatorio nel palazzo di giustizia di Agrigento, gli avvocati di Carola Rackete, accusata di favoreggiamento all’immigrazione clandestina e disobbedienza a nave da guerra nel secondo filone d’inchiesta sul caso Sea Watch, sono convinti di avere dimostrato alla Procura che la capitana della nave battente bandiera olandese salvando i 42 migranti, poi condotti a Lampedusa, agì nel pieno rispetto delle regole. Carola è entrata nella stanza dei pm intorno alle 10.30 ed è uscita poco prima delle 14. Fuori dal palazzo un gruppo di attivisti e liberi cittadini ha effettuato un presidio mostrando cartelli e striscioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.