closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Quirinale, ostacoli politici e ragioni istituzionali per il reincarico

Il palazzo del Quirinale

Il palazzo del Quirinale

«Trenta giorni prima che scada il termine, il presidente della camera dei deputati convoca in seduta comune il parlamento e i delegati regionali, per eleggere il nuovo presidente della Repubblica». Chi, soprattutto Salvini e Renzi, continua a ripetere che «del nuovo presidente della Repubblica parliamo a febbraio» probabilmente non ricorda l’articolo 85 della Costituzione o ha fatto male i calcoli. Sergio Mattarella ha giurato il 3 febbraio 2015 - «La garanzia più forte della nostra Costituzione consiste, peraltro, nella sua applicazione» - dunque le votazioni per scegliere il nuovo presidente cominceranno prima della prossima Epifania. Il blocco che si presenta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.