closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Questa serrata ci porta al disastro», una petizione contro il Dpcm

Il sipario strappato. Dodicimila firme tra attori e esercenti per protestare contro le restrizioni

«Siamo un gruppo di lavoratori dello spettacolo e della cultura e a viva voce chiediamo che non vengano chiusi cinema e teatri, presidi, in cui sono garantite tutte le norme di sicurezza igienico sanitarie, dal tracciamento dei posti alla sanificazione, al controllo della temperatura e all’uso della mascherina obbligatoria. Poniamo queste condizioni al di là di tutte le valutazioni e le implicazioni che questa ulteriore serrata comporta per tutto il settore e per il significato e il valore che la cultura deve avere nel nostro Paese». COSÌ, mentre il ministro Franceschini ha definito «un dolore la chiusura di cinema e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi