closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Quelli che a sinistra augurano lo stupro

Osserviamo a sinistra una cultura e un immaginario sessista che, sommersi ma mai realmente messi in discussione, emergono nello scambio quotidiano, nella reazione in rete, nella polemica accesa. La rete è lo spazio dell’eccesso, dell’indignazione che si trasforma in invettiva, delle polarizzazioni polemiche incapaci di ascolto. E dell’insulto. Ma il dato interessante è che qui emerge una cultura. Per mostrare la forza della propria indignazione cosa ci può essere di più forte che l’augurio di uno stupro? Il paradosso è quando lo stupro è invocato, proprio contro donne che abbiano espresso dichiarazioni razziste o discriminatorie. In nome del politicamente corretto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi