closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Quell’asticella che non si deve superare

Neonazismo. La presentazione di un libro sulle persecuzioni razziali in Italia organizzata dal Centro di Studi ebraici di Torino e da Istoreto è diventata l'occasione per una gazzarra di nazifascisti che hanno cercato di impedirla con urla e grida: «Sono tornati i nazisti», «Vi bruceremo», «Dovete morire tutti», «Ebrei ai forni», sui loro profili foto di Hitler e svastiche enormi. Ma non ci sono riusciti

Urla e grida: «Sono tornati i nazisti», «Vi bruceremo», «Dovete morire tutti», «Ebrei ai forni», sui loro profili foto di Hitler e svastiche enormi. Una situazione inquietante che è durata un paio di minuti. Tutto potevo immaginare salvo che la presentazione via zoom del mio La generazione del deserto - storia di famiglia, di giusti e di infami durante le persecuzioni razziali in Italia (Manni) organizzata dal Centro di Studi ebraici di Torino e da Istoreto rischiasse di diventare una gazzarra di nazifascisti. Ma non ci sono riusciti. Li abbiamo allontanati e abbiamo proseguito. Questo è il fatto. Però ci...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi