closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Graeme Armstrong, quell’anima tatuata sul corpo delle vite violente di Glasgow

L'intervista. Parla lo scrittore scozzese, caso letterario nel Regno Unito con «La gang», per Guanda. Ragazzi che si sentono a casa solo in una banda si sfidano sullo sfondo di povertà e abbandono. Tra romanzo di formazione e memoir, il racconto della violenza al quotidiano nella società britannica. «Una gang si può sciogliere, ma il legame rimane per sempre. Oggi aiuto gli amici in difficoltà con alcol e droghe. Non seguono i consigli che do loro? Restano i miei fratelli»

Lo scrittore Graeme Armstrong

Lo scrittore Graeme Armstrong

Azzy Williams è poco più di un bambino quando, a quattordici anni, entra a far parte della gang dello Young Team. Del resto nelle cittadine del Lanarkshire, la cintura periferica dell’area urbana di Glasgow, i capi delle bande non arrivano ai vent’anni, mentre gli adepti più giovani sono reclutati direttamente tra le classi delle elementari. In una realtà sociale esplosa che da decenni non offre alcuna chance a questi cuccioli d’uomo induriti dalla vita di strada, le gang sostituiscono spesso la famiglia e la comunità, offrendo in un abbraccio violento fatto di risse, coltelli, droga e alcol - il più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.