closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Quella nuova e radicale primavera della convivenza

SCAFFALE. Uno stralcio dall’intervento che si terrà sabato al «John Fante festival»

Anteprima della mostra «La terra inquieta» in Triennale - foto di Claudio Furlan (LaPresse)

Anteprima della mostra «La terra inquieta» in Triennale - foto di Claudio Furlan (LaPresse)

«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sull’emigrazione». Questa è più di una provocazione. È quanto, concretamente, si è verificato fin dalla nascita della Repubblica. L’emigrazione è parte della nostra storia o, ancora meglio, è la nostra storia. Anche se, nelle scorse settimane, e più in generale negli ultimi anni, l’uso indebito e improprio della storia dell’emigrazione italiana, un uso pubblico certamente falsato, ha aumentato finte narrazioni che, conseguentemente, trasformano e hanno trasformato le percezioni. D’altronde, la migrazione è soprattutto materia di percezione. I numeri, i dati e la realtà contano, da sempre a ogni latitudine, meno di niente. Da secoli,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.