closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Quel jazz d’autore dall’afflato felliniano

Musica. Franco D'Andrea al Mito con il supporto di Dave Douglas e Han Bennink

Il pianista Franco D'Andrea

Il pianista Franco D'Andrea

In apertura di serata, intestata al suo Sextet con guest Dave Douglas e Han Bennink, dal palco del Teatro Manzoni Franco D’Andrea annuncia che inizierà in piano solo. Ha giusto cominciato ad improvvisare, e sta appena emergendo un Take The A Train, che in scena, brandendo una sedia di legno, irrompe Bennink: si butta per terra e senza tanti complimenti comincia a percuotere la sedia con le bacchette, con quella sua aria da impenitente Dario Fo della musica improvvisata. Sembra un siparietto concordato ma non lo è: il duo con Bennink avrebbe dovuto essere più tardi, ma l’alfiere dell’improvvisazione radicale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi